SEDASOL

Forma farmaceutica
60 COMPRESSE

Azione fisiologica
La CAMOMILLA contribuisce al rilassamento, al sonno e al benessere mentale. L'ESCOLAZIA e la VALERIANA contribuiscono al rilassamento in caso di stress e al sonno. La MELISSA contribuisce al normale tono dell'umore.

SEDASOL

APPORTO COMPONENTI ERBORISTICI PER 4 COMPRESSE: estratti secchi di: fiori di Camomilla (Matricaria chamomilla L.) titolato allo 0,8% in apigenina 460 mg (apporto in apigenina 3,68 mg), sommità di Escolzia (Eschscholtzia californica Cham.) titolato allo 0,2% in protopina 460 mg (apporto in protopina 0,92 mg), radice di Valeriana (Valeriana officinalis L.) titolato allo 0,8% in acidi sesquiterpenici 460 mg (apporto in acidi sesquiterpenici 3,68 mg). Calcio fosfato, cellulosa microcristallina. Estratti secchi di: foglie di Melissa (Melissa officinalis L.) titolato al 2% in acido rosmarinico 120 mg (apporto in acido rosmarinico 2,4 mg), sommità di Meliloto (Melilotus officinalis Pallas) titolato allo 0,5% in cumarina 100 mg (apporto in cumarine 0,5 mg). Antiagglomeranti: Magnesio stearato vegetale, biossido di silicio.

Prodotto incluso nel Registro degli integratori del Ministero della Salute Italiano, codice 10349.
Prodotto incluso nel Registro degli integratori del Ministero della Salute Francese, codice 2018-5-219.
Prodotto incluso nel Registro degli integratori del Ministero della Salute Belga, codice PL 1653/3.

SEDASOL e’ un integratore a base di estratti vegetali. La CAMOMILLA contribuisce al rilassamento, al sonno e al benessere mentale. L’ESCOLAZIA e la VALERIANA contribuiscono al rilassamento in caso di stress e al sonno. La MELISSA contribuisce al normale tono dell’umore.

CONSIGLI D’USO: 2 compresse 2 volte al giorno.

NOTE SU ALCUNE PIANTE: La CAMOMILLA (Matricaria chamomilla) contiene il bisabololo, che è protettivo nei confronti di lesioni ulcerative gastroduodenali e gastriti. L’apigenina ed i suoi glucosidi contenuti nella pianta hanno un’azione spasmolitica e sedativa nella misura di circa tre volte superiore alla papaverina. Utile quindi come antinfiammatorio del tratto gastrointestinale, spasmolitico gastrointestinale e sedativo. L’ESCOLZIA (Eschscholtzia californica) contiene alcaloidi (protopina, criptopina e chelidonina) e glucosidi flavonici ed è il rimedio classico fitoterapico per l’insonnia. Invece di turbare il comportamento del soggetto, normalizza le sue funzioni psicologiche. La VALERIANA (Valeriana officinalis) contiene esteri borneolici che attribuiscono alla pianta la caratteristica azione sedativa ed altre sostanze glucosidiche ed alcaloidiche. L’azione farmacologica della pianta non dipende da una sola sostanza, ma da un complesso di composti. L’isovalerianato di borneolo per esempio, seppure partecipi soltanto all’attività biologica della droga, è dotato in ogni caso di un debole potere narcotico che favorisce il sonno nei soggetti nervosi diminuendo l’eccitabilità del midollo spinale. Una parte notevole degli effetti neurotropi della valeriana è dovuta ai valeropotriati, che agiscono come calmanti in alcune forme di agitazione e sono in grado di raggiungere un effetto sedativo senza deprimere le capacità di concentrazione e le facoltà creative. La MELISSA (Melissa officinalis) contiene olio essenziale (massimo 0,2%) contenente citrale, linalolo, ecc., contiene anche flavonoidi, triterpeni, polifenoli e tannini; ha proprietà rilassanti, antispasmodiche, toniche nervose e favorisce l’evacuazione dei gas. L’effetto calmante sul sistema nervoso centrale è dato dal citrale. La pianta ha un effetto benefico sul morale, è un rilassante efficace in caso di ansietà, depressione, nervosismo ed irritabilità. Diminuisce l’emotività e placa le palpitazioni cardiache d’origine nervosa. La melissa è indicata anche quando l’ansia provoca turbe digestive come indigestioni, nausee, coliche e dilatazioni gastriche. Il MELILOTO (Melilotus officinalis) ha proprietà antispasmodiche e sedative a livello viscerale e del sistema nervoso centrale, queste sue proprietà sono dovute alle cumarine (principi attivi) in esso contenute, inoltre contenendo anche dei flavonoidi agisce come diuretico.

BIBLIOGRAFIA:
– Ernesto Riva – “L’universo delle PIANTE MEDICINALI trattato storico, botanico e farmacologico di 400 piante di tutto il mondo” – Ghedina & Tassotti editori s.r.l. – Bassano del Grappa (VI), Maggio 1995.
– Tina Cecchini – Enciclopedia delle erbe medicinali, ………… – DE VECCHI EDITORE
– Padre Gianfranco Lazzari – L’Erbario del Frate – EDIZIONI S. MARCO LITOTIPO
– Alberto Fidi – Erbe e Piante medicinali – FRATELLI MELITA EDITORI
– AA.VV. – Enciclopedia chimica – USES ed., Firenze
– Benigni R., Capra C., Cattorini P.E. – Piante medicinali: chimica, farmacologia e terapia – Inverni della beffa ed, Milano.
– Duraffourd C., D’Ervicourt L., Lapraz J.C. – Cahieres de Phytotérapie clinique – Masson ed., Paris 1983
– Maugini E. – Botanica farmaceutica – CLUSF ed., Firenze 1976
– Pomini L. – Erboristeria italiana – Vitalità ed
– Valnet J., Duraffourd C., Lapraz J.C. – Phytotérapie et aromatherapie – Presse de la Renaissance, Paris 1978
– Massari E. – Erbe in Cina – Milano 1981
– Penso G. – Piante medicinali nella terapia medica – Org. Med. Farm. Ed., Milano
– Enrica Campanili – Dizionario di fitoterapia e piante medicinali – Tecniche Nuove – MI
– Larousse – “Encyclopédie des PLANTES MÉDICINALES identification, préparations, soins” – Larousse-Bordas – 1997
– Tom Wilsons – “Guarire con le erbe, i consigli, le malattie, le ricette, le dosi nella più ricca raccolta di erboristeria” – Fratelli Melita Editori
– Dr. G. Fort – “Guide de traitement par les plantes médicinales et phytocosmétologie, soins de beauté” – Editions Heures de France – Paris, 1976

Via Rovescio, 165 - 47522 Cesena FC

Chiamaci

Chiamaci

+39 0547 353358

Scrivici

Scrivici

info@herboplanet.eu