(CONTINUA) – TSA (Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus)


Qui finisce la preparazione di una Tintura Spagirica, mentre la procedura per fare una Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus continua, vediamo come:

Il residuo che sarà rimasto nel filtro è calcinato e lisciviato per tre volte e poi i sali purificati così ottenuti si esporranno alla luna piena in modo che vadano in deliquescenza. Fatto ciò si sarà ottenuto un olio il quale avrà in sé l’Energia della Natura, sarà ricchissimo di Prana, quindi fortemente energetico. Si prende ora questo sale liquido e lo si versa nella soluzione ottenuta dalla circolazione con le ceneri e si mette il tutto a circolare per un ciclo lunare, iniziando dalla Luna Nuova e terminando con la Luna Nuova se si sono usate radici di piante, oppure iniziando dalla Luna Piena e terminando con la Luna Piena se si sono usate le parti aeree della pianta. Dopo aver fatto circolare il tutto in un circolatore l’Energia della Natura sarà ora nella tintura, si filtra, si lascia decantare e si travasa la tintura in un altro recipiente facendo attenzione a non agitare il vaso, perché la sostanza sul fondo non è altro che il sale non andato in soluzione che deve essere eliminato.

Andiamo ora a vedere i vantaggi di una Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus:

  • la circolazione ha reso più sottile la soluzione idroalcoolica dandole un potere più penetrante e poi in un secondo momento ha mandato in soluzione i sali contenuti nelle ceneri della pianta, ovvero gli oligoelementi. Nella Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus abbiamo così due effetti che vanno ad agire in sinergismo: gli oligoelementi ed i principi attivi contenuti nella pianta.
  • nella Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus la circolazione ha un effetto dinamizzatore della soluzione quasi equivalente al processo omeopatico della succussione, questo si ottiene grazie alla continua espansione e contrazione della materia.
  • la circolazione è eseguita all’aperto, così facendo non avremmo un altro vantaggio della Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus e precisamente l’influsso del “sole e della luna”, in altre parole dell’energia positiva e negativa [energia Odica positiva (Od+) del sole ed energia Odica negativa (Od-) della luna. Questa energia si accumula grazie alla dilatazione ed alla contrazione dei cristalli (sali della pianta) contenuti nella Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus che sta circolando]. Nelle radiazioni solari (+) e nelle radiazioni lunari (-) sono presenti neutrini e fotoni, i neutrini agiscono in quanto all’interno della soluzione sono presenti i sali e si pensa che i neutrini siano preposti alla modificazione della struttura atomica, mentre i fotoni abbiano una memoria universale o meglio che siano portatori della memoria cosmica e che quindi portino questa conoscenza da una parte all’altra del cosmo. Se è vero che la materia ha una sua memoria, i fotoni racchiudono in loro la memoria universale o cosmica ed è tramite essi che questa memoria si trasmette. I neutrini, come dicevamo, si pensa possano cambiare la struttura chimico-fisica di una sostanza, ma non dobbiamo dimenticarci dei raggi cosmici che viaggiano quasi alla velocità della luce, arrivando a noi dopo alcuni milioni d’anni. L’atmosfera terrestre li rallenta e li frantuma in sciami di particelle meno penetranti (ecco perché è utile anche in questo caso la circolazione, in quanto la materia ha dei momenti che è in espansione, dilatata e quindi con molte più probabilità che queste particelle riescano a penetrarla), ma alcune di esse riescono ad arrivare sulla superficie terrestre con ancora forza sufficiente per penetrare perfino nel sottosuolo, e queste particelle portano la loro conoscenza dove penetrano. I raggi cosmici sono atomi ionizzati, in altre parole nuclei atomici senza più elettroni e di conseguenza a carica positiva. Sono quasi tutti protoni (atomi d’idrogeno senza più l’unico elettrone che possedevano) 90%, una parte sono nuclei d’elio 9% ed il restante 1% è composto dai restanti nuclei atomici esistenti.
  • l’ultimo vantaggio, e non per questo il meno importante, lo si ottiene esponendo i sali alla luna per mandarli in deliquescenza, è qui che si raccoglie il Prana (Energia Vitale), poi li si mette nella soluzione e si fa circolare il tutto, trasferendocosì questo Prana alla soluzione, ottenendo così una Tintura Spagyrico-Alchemica di Solanimus. Questa ultima operazione si avvicina molto a una importantissima operazione alchemica. La TSA è una tintura che ha in sé i principi attivi della pianta, gli oligoelementi della stessa e l’energia data dal Fuoco Celeste o Mercurio, il più sottile, il Prana (Energia Vitale) che dopo essere stato catturato lo si riesce trasmettere alla Tintura Spagirica. Questa è l’ operazione che permette di dire che la tintura è, per l’appunto, anche Alchemica. È una tintura in grado di agire in profondità in quanto molto sottile ed avrà una forte energia.

A differenza della Tintura Spagirica e Quintessenza Spagirica nella Tintuta Spagyrico-Alchemica di Solanimus sono presenti: Mercurio filosofico (alcool spagirico), Zolfo filosofico (principi attivi della pianta), Sale volatile (oligoelementi della pianta), Sale fisso (residuo della pianta calcinato e lisciviato) e Prana (sali raccolti con l’esposizione del sale fisso). Guardare figura nell’angolo superiore destro per sapere i diversi principi filosofici contenuti nelle varie prepazioni spagiriche o spagirico alchemiche.

Solanimus

Clicca qui per tornare alla pagina precedente

Clicca qui per vedere le singole tinture madri


Tutti i diritti riservati
Vietata la copia anche parziale, se non viene citata la fonte
La HERBOPLANET s.r.l. si riserva il diritto di richiedere, in ogni momento, la rimozione delle informazioni copiate

Via Rovescio, 165 - 47522 Cesena FC

Chiamaci

Chiamaci

+39 0547 353358

Scrivici

Scrivici

info@herboplanet.eu